+39.334.9939590

Italiano


Italian Experience

www.italianexperience.itNewsThe Golden Mean of Export Promotion

lunedì 24 febbraio 2014

The Golden Mean of Export Promotion

Gli economisti talvolta descrivono un paese come un'economia di Goldilocks , perché ha raggiunto tassi di crescita sostenibili moderati che non sono né troppo calda né troppo fredda , ma giusto . Esse potrebbero anche chiedere il parere del Goldilocks sulla politica di esportazione -promozione . Promozione delle esportazioni potrebbe sembrare un esercizio virtuoso , indipendentemente da chi sostiene . Alcune agenzie governative, come gli Stati Uniti ' e , bersaglio piccole imprese che hanno più bisogno di aiuto .

Altri, come in Brasile o la Corea del Sud , selezionare le grandi aziende che sono nella posizione migliore per fare profitti . Ci sono buoni argomenti a favore e contro entrambi gli approcci . Le piccole imprese hanno bisogno di sostegno , perché non hanno le conoscenze e l'esperienza necessarie per operare all'estero . Essi non possono desiderano investire solo nel know-how che i concorrenti possono facilmente replicare . Inoltre , di solito mancano i finanziamenti necessari , e spesso scoprono che i loro banchieri locali - incapaci di distinguere tra una strategia di ingresso nel mercato realistico e wishful thinking - non sono disposti a concedere prestiti .

Ma , anche se le esigenze di piccole imprese può essere grande , i motivi per cui molti rimangono piccole possono avere poco a che fare con le loro capacità di esportazione limitate . Invece, essi possono soffrire di bassa produttività , scarsa qualità del prodotto, servizio clienti cattivo, o qualsiasi di una serie di altri vincoli interni . Aiutare queste imprese di accedere ai mercati esteri potrebbe fare ben poco per alleviare i loro punti deboli fondamentali ( che possono essere vincolati loro potenziale di esportazione , in primo luogo ) . Il risultato è che il sostegno all'esportazione è spesso sprecato . Al contrario , le grandi imprese non possono avere bisogno del sostegno supplementare esportazione , perché hanno già stabilito una presenza sui mercati esteri . In realtà , gli esportatori di successo tendono ad essere parte di un gruppo esclusivo di aziende Superstar. Una di Caroline Freund e Martha Denisse Pierola che ha esaminato i modelli di esportazione in 32 paesi ha rilevato che l'1 % degli esportatori rappresentano più della metà di tutte le esportazioni ( non-oil ) , mentre il conto top 5 % per quasi l'80 % . Poiché questi grandi esportatori hanno già l'accesso ai finanziamenti e le informazioni che è necessario per avere successo sui mercati esteri , qualsiasi aiuto di Stato aggiuntivo è soltanto un dono . Vi è, tuttavia , una terza via . Promozione delle esportazioni è più efficace quando si combina la virtù di aiutare bisognosi imprese più piccole con il pragmatismo di sostenere dotati di risorse le imprese più grandi .

E questo equilibrio ottimale può essere trovato tra le imprese di medie dimensioni . Imprese di medie dimensioni sono spesso sul punto di rottura in mercati esteri , che richiede solo una piccola spinta per farli attraverso il confine . Molti di loro sono altamente produttiva , ma i loro profitti non del tutto coprire i costi fissi di esportazione. Allo stesso modo , un potenziale esportatore può essere impedito di successo all'estero da un unico vincolo operativo, come i sistemi informatici obsoleti o le capacità di ricerca di mercato deboli. La rimozione di tali ostacoli è dove la promozione delle esportazioni ha il maggiore impatto .

Evitare gli estremi di promozione delle esportazioni è sostenuta da in regime di corrispondenza -grant della Tunisia . Lo studio FAMEX rilevato che , rispetto ad un gruppo di controllo , i beneficiari del regime - la metà dei quali avevano meno di 50 dipendenti - inizialmente goduto di una crescita delle esportazioni più veloce e una maggiore diversificazione tra le regioni e prodotti. Dopo tre anni , queste aziende sono rimasti più diversificata , ma i loro tassi di crescita e le esportazioni non erano superiori a quelli delle imprese del gruppo di controllo . Quando le imprese sono state suddivise in tre categorie - piccole (con meno di 20 dipendenti ) , medie ( 20-99 ) , e grandi (100 o più) - i risultati sono stati sorprendenti . Quattro anni dopo aver ricevuto assistenza FAMEX , le esportazioni delle piccole imprese nello studio erano diminuiti del 65 % , ( forse perché la loro rapida diversificazione è venuto a scapito della crescita a lungo termine ) , mentre le esportazioni delle grandi imprese erano solo di poco superiore ( da 6 % ) . Ma le esportazioni medie imprese sono cresciute del 57 % rispetto allo stesso periodo . Sono necessarie ulteriori ricerche per verificare questa ipotesi in altri mercati e in condizioni diverse .

Può darsi che la dimensione aziendale è una variabile arbitraria o irrilevante . La qualità del prodotto (che è difficile da misurare ) o di quota di mercato domestico possono rivelarsi più pertinente per determinare quali aziende marginali a supporto . Ma anche questi risultati limitati sollevano la questione se le politiche di esportazione di promozione attuali sono efficaci come potrebbero essere. Riccioli d'oro può essere meglio conosciuto per la sua grande moderazione , ma la sua vera intuizione era la sua volontà di imparare attraverso la sperimentazione .

Ana Fernandes è Senior Economist del Gruppo di Ricerca Sviluppo ( commercio e l'integrazione Unit) presso la Banca Mondiale . Aaditya Mattoo è Research Manager , commercio e integrazione , presso la Banca Mondiale .

News

Export di pasta in crescita da 9 anni

L'Italia prende per la gola i mercati esteri. L'export di pasta inanella il nono anno consecutivo di crescita: nel 2013 il balzo è stato del 5,4 per cento. Un business strategico per l'Italia che trova anche un supporto nella Sace: negli ultimi tre anni l'istituto di assicurazione dei crediti ha erogato...

Dettagli...

Italia-Usa: Sace, export italiano crescerà del 9% nel 2014-2017

Secondo Sace, grazie all'accresciuta fiducia dei consumatori americani che tornerà ad alimentare la domanda interna, gli States traineranno le performance dell'export italiano verso i paesi avanzati: risultati sopra alla media sono attesi nei settori simbolo dell'Italian lifestyle, come i beni di consumo...

Dettagli...

Meno vincoli per l'export

Snellite le procedure per l'export di vino. Una circolare del ministero delle Politiche agricole ha previsto che l'Ispettorato repressione frodi (Icqrf) consenta ai produttori di trasportare vino alla dogana con i medesimi documenti validi sul territorio nazionale. La documentazione per l'estero invece...

Dettagli...

altre news

Scegli la lingua

Italiano

English